Macchina Biologica

La Grande Purificazione

Stiamo passando attraverso il punto di sintonizzazione  tra il Vecchio Paradigma ed il Nuovo. Un influsso di energia vibratoria sta strattonando le fibre del vecchio Costrutto Karmico, e lo sta progressivamente disfando,  e si arriva ad un punto dove la vecchia realtà diventa sostanzialmente impossibile da mantenere in qualunque stato stabile. Il Deva che lo sostiene – in questo caso Gaia – raggiunge il punto di non ritorno, e segnala di essere pronta a cominciare a ritirare energia dal vecchio costrutto. Gli spostamenti delle placche tettoniche, come risultano evidenti dall’eruzione del vulcano Kilauea nelle Hawaii, indicano che stiamo passando attraverso quella tappa.

Il Costrutto Karmico

Tutta la realtà viene condensata in forme dal Brodo Quantico, prodotte dalla necessità di esplorare svariate lezioni karmiche. La vita senziente si manifesta in un crogiolo, attraverso il quale impara, evolve e cresce. Ognuno di questi costrutti ha l’immensa possibilità di illuminarsi attraverso l’espressione. E crucialmente, tutti i costrutti di realtà hanno una intrinseca instabilità intrecciata al loro tessuto; andranno inevitabilmente incontro al decadimento, liberando la coscienza costretta, in modo che possa trasferirsi ad una vibrazione superiore, così da formare un nuovo costrutto armonico. Così è come la vita evolve progressivamente.

La maggior parte delle lezioni karmiche che ogni anima ha prefissato sono uniche per ciascun individuo, ma ci sono anche alcune lezioni-chiave comuni, che uniscono la vita senziente in gruppi di indagine. Ecco alcune di queste chiavi attualmente in essere sulla Terra:

Come rimanere connessi al flusso divino mentre si è coinvolti vigorosamente nella densità fisica
Come creare e esperire le generose meraviglie della natura senza sfruttarla o provocare danni inutili
Come sostenerci mutualmente come gruppo integrando la sovranità personale e evolvendo come individuo
Come sperimentare l’azione del Campo e insieme allinearsi con le anime che evolvono nel cammino di inserimento
Come amare e rispettare tutta la vita senza giudicare, controllare o manipolare

Un punto chiave cruciale che apre una nuova via

E’ chiaro che l’umanità ha ancora molto da imparare a questo proposito, e questo è perfettamente naturale, la vita continuerà a presentare nuove opportunità per la crescita e l’esplorazione. Tuttavia, qui sulla Terra, sta diventando sempre più chiaro che il costrutto di realtà in cui viviamo, nelle sue densità inferiori (prima, seconda e terza) sta rapidamente raggiungendo uno stato insostenibile, causato dalla distruzione e sfruttamento della biosfera. Lo scioglimento della calotta di ghiaccio dell’Artico è un indicatore importante, insieme alla violenta intossicazione del nostro ambiente, per non parlare del maltrattamento di vita senziente nella catena alimentare industriale.

Lo sfruttamento irrazionale del pianeta ha raggiunto un punto critico: ha generato un’ improduttiva e eccessiva sofferenza all’equilibrio della vita senziente, e ciascuno con un minimo grado di sentimento empatico sicuramente lo sta sentendo. Crucialmente lo squilibrio ha raggiunto il cuore e la mente di Gaia che, attraverso lo spostamento delle placche tettoniche, sta rivelando di essere pronta a ritirare l’energia dal vecchio costrutto, nell’interesse dell’equilibrio della vita senziente qui presente.

Questo è il significato del vulcano Kilauea nelle Hawaii. Questi sono i punti chiave, attraverso i quali si apre un nuovo accesso per facilitare l’accelerazione del cambiamento. Una nuova fase sta chiaramente iniziando e, nel tempo, avrà un impatto drammatico su tutto il pianeta.

Cataclismi globali in crescita

Sta diventando sempre più chiaro che stiamo andando incontro ad un periodo di drammatici cataclismi globali. I modelli climatici stanno cambiando principalmente a causa delle correnti a getto prodotte in modo predominante dallo scioglimento dell’Artico, e stanno causando alluvioni bibliche, siccità, tempeste distruttive e incendi boschivi. Mentre le temperature crescono, le coltivazioni principali andranno progressivamente a guastarsi, provocando aumenti del prezzo del cibo, scarsità e anche carestie. Contemporaneamente lo slittamento dei Poli produce un abbassamento dello scudo magnetico terrestre permettendo un influsso crescente di radiazioni cosmiche, che intensificano i terremoti e le attività vulcaniche.

E’ chiaro che tutto questo sta già cominciando ad accadere, ma nel momento in cui il costrutto karmico inizia a srotolarsi, questi effetti aumenteranno in modo drammatico. E’ essenziale che non nascondiamo la testa nella sabbia, è evidente che stiamo andando in quella direzione, ma se ci prepariamo per quello che arriverà, soprattutto mentalmente e emotivamente, allora saremo in grado di mediare gli effetti e unirci in aiuto l’uno con l’altro.

La Grande Purificazione

La rottura del costrutto karmico è un aspetto essenziale del cambiamento ed è stato largamente sottovalutato dalle principali correnti spirituali. Certo, un cambiamento ad un paradigma superiore di maggior armonia, connessione e unione con tutta la vita, sta arrivando sulla Terra, ma non prima di questa essenziale grande purificazione – come gli Hopi l’hanno chiamata – durante la quale il vecchio costrutto viene rimosso. Lo sconvolgimento della terra è un aspetto fondamentale del cambiamento. Prima lo accettiamo e prima potremo mediarne gli effetti.

Dobbiamo confrontarci e prepararci mentalmente e emotivamente per quello che arriverà. La mente dell’ego cerca sempre di mantenere lo status quo e tende a avere difficoltà di fronte ad un cambiamento drammatico. Per esempio, è chiaro che le Twin Towers e l’edificio 7 sono state abbattute da una demolizione controllata: le prove sono certe. Ma la mente fatica a cogliere l’enormità di quello che significherebbe, e quindi la mggioranza continua con la sua vita “normale”. Ma non possiamo permetterci di fare i sonnambuli con quello che sta arrivando. Dobbiamo unirci  e esplorare insieme la magnitudine di quello che ha già cominciato ad accadere. Dobbiamo creare dello spazio in noi per emozioni che devono essere espresse e equalizzate.

E’ come stare seduti sulla tavola da surf aspettando l’ondata che arriva, ma di colpo ti trovi sul cavallone. Per governarlo con successo devi diventare una sola cosa con la forza dei flutti e tutte le sfumature. Allora puoi cavalcarlo con successo e goderne l’effetto.

In un universo di cambiamento costante, l’unica costante è il cambiamento

Che sia chiaro: tutta la vita cambia e va avanti. Il cambiamento è l’unica costante. La sfida per la società è quella di continuare a vivere oggi come se le cose fossero proprio come erano ieri. Questa è la pericolosa sindrome sonnambulistica sulla quale dobbiamo applicarci per evitarla. E cosa possiamo fare per cavalcare l’onda che cresce?

Alle sue radici l’umanità è tribale. Quando la grande catastrofe accadde ai terrestri originali, si riunirono per discutere, condividere, esprimere e aiutarsi l’uno con l’altro. Questo è quello si intende con “equalizzare” la situazione: si diventa una sola cosa di fronte ad essa e così si diventa più capaci di gestirla. E’ fondamentalmente necessario che le persone spirituali ora si riuniscano. Abbiamo abbondanza di possibilità di connetterci con i media e dobbiamo osservare e condividere gli effetti a cui stiamo assistendo. Dobbiamo perdere ogni paura di esprimere la verità, perché solo la verità ci può rendere liberi.

Accanto al supporto emotivo e mentale, dobbiamo aumentare quello fisico pratico. La civiltà sarà sempre più sfidata dagli sconvolgimenti in arrivo, ma sono disponibili  risorse in abbondanza, sempre che non vengano stupidamente sperperate. La rete di Città in Transizione sta crescendo rapidamente in tutto il globo, offrendo supporto e infrastrutture, progettate per agire localmente rispetto alla frattura delle catene di risorse globali, massimizzando la sostenibilità e la resilienza. Consiglio vivamente di farsi coinvolgere: saranno le “isole nella tempesta” che daranno rifugio e stabilità in questa finestra di opportunità del cambiamento.

Soprattutto dobbiamo imparare a connetterci totalmente con l’anima e stare con lei attimo dopo attimo. Il tempo per l’indugio e il vivere in nebulose mezze verità è finito. Quando crolla l’argine nella corrente, il cambiamento energetico verso il paradigma superiore accelererà. E darà vita a molte opportunità a chi può creare nella quinta dimensione, che prima non erano possibili. Dobbiamo impegnarci a vivere ORA la nuova vibrazione, e invitare quanti più possibile a fare lo stesso. Queste persone diventeranno i pionieri e coloro che mostrano la via agli altri.

Come vivere la consapevolezza della 5D nella vita di tutti i giorni

E’ essenziale la purificazione della mente, del corpo e delle emozioni. Dobbiamo rimuovere quanti più ostacoli possibili che percepiamo  alla consapevolezza superiore e integrarla nelle nostre vite. Così possiamo vivere il flusso come un modo d’essere, e ci guiderà benevolmente attraverso la tempesta. Concentrarsi nell’innalzare le vibrazione attraverso la purificazione della dieta, spostandoci verso un’alimentazione basata sui vegetali. La purificazione emotiva avviene attraverso l’espressione libera, ma senza giudicare o proiettare biasimo verso gli altri – perché la padronanza della realtà che uno crea è cruciale per la propria legittimazione.

Conoscere come gestire in modo efficace il karma è altresì importante, perché il karma è la barriera, e il veicolo d’apprendimento, che ci guida verso il paradigma superiore; fornisce le chavi per aprire i PORTALI. E’ quindi essenziale riconoscere quando il proprio karma è attivato e sintonizzarsi su di esso, accogliendolo e processandolo. Il corpo causale degli esseri umani ha immagazzinato molto karma dal passato contorto dell’umanità, karma che deve regredire e essere risolto, così che non ci sia nulla da temere. Solo la paura, la negazione e l’elusione ostacolano il lavoro rapido e efficace. Una volta che abbiamo sviluppato dei processi karmici potenti, possiamo velocemente procedere nel modo più sicuro.

Per prosperare sinceramente e passare attraverso le onde del cambiamento, dobbiamo impegnarci totalmente nello sviluppo di una solida pratica spirituale. Per fare questo bisogna immergersi in qualche forma di profonda auto riflessione su base regolare nel corso della giornata, ogni giorno, sia attraverso la meditazione, l’attività fisica consapevole (per esempio lo yoga), la connessione con la natura o la pletora di altre possibilità spirituali. Come gli Hopi hanno detto, alla fine ci saranno solamente soluzioni spirituali per il grande cambiamento che arriva. La nostra pratica spirituale deve sostenere la trasformazione di comportamenti distorti nella vita quotidiana. Il nostro coinvolgimento con la famiglia, gli amici, la società e i gruppi spirituali, ci fornisce degli specchi potenti che dobbiamo comprendere e accogliere. Possiamo poi lavorare attraverso di essi per continuare a cercare la verità superiore che si cela in questi scambi. Quando la pratica spirituale è integrata in questo modo nella vita quotidiana, una grande trasformazione avviene a piccoli passi, in modo rapido.

Un’opportunità d’oro

In conclusione, è essenziale comprendere la serietà della situazione che sta cominciando a delinearsi. Nello stesso tempo, affrontare qualunque paura che possa emergere e trasformarla, così da trovare l’accettazione, l’abbandono e la leggerezza del cuore. Il cambiamento accadrà. Accettarlo e accoglierlo nei nostri cuori è un’opportunità d’oro – la padronanza spirituale e un più grande senso di interconnessione divina si stanno presentando, perché i veli stanno diventando sempre più sottili.

Questo è il momento per guardare nello specchio esteriore e vedere l’essere fisico limitato che non sei. Lascia che i veli cadano davanti ai tuoi occhi e dal tuo essere. Questa è l’opportunità per uscirne fuori e diventare tutto quello che puoi essere. Gli esseri spirituali sono stati fatti per questi tempi che stanno arrivando. Il tuo scopo e destino di essere qui è programmato per mostrarsi completamente alla vista. Onoralo e accoglilo. Avanza con coraggio e senza paura verso il tuo ruolo divino e quest’onda che stai per cavalcare diventerà il viaggio della tua esistenza.

Con amore,

Yel

(Traduzione mia dell’ articolo apparso sul sito  del collettivo spirituale Openhand. Qui l’originale.)

 

Lascia un commento :

You Might Also Like