Il Profumo dell’Essenza

essènza  s. f. [dal lat. essentia, der. di esse «essere». – 1. In filosofia, la realtà propria e immutabile delle cose, intesa soprattutto come forma generale delle singole cose ≈ essere, fondamento, natura, realtà,… (Treccani)

Esistono molti livelli del sé. Il nucleo principale – il punto di origine di ciascuno di noi – è quello che, negli insegnamenti di Michael, viene definito come la scintilla del Tao, che è l‘unità di coscienza rilasciata da Tutto Ciò Che E’.… Leggi il resto...

Trentacinque Passi

Comincio con una citazione colta, che arriva addirittura da Shakespeare, che nel suo “Così è se vi pare” fa pronunciare a Jacques questo discorso:

“Tutto il mondo è un palcoscenico, e gli uomini e le donne son soltanto degli attori, che hanno le loro uscite e le loro entrate. Ed ognuno, nel tempo che gli è dato, recita molte parti, e gli atti son costituiti dalle sue sette età.Leggi il resto...

Michael dice

C’è quel gioco per bambini che si chiama “Simone dice”, che ricordo di aver giocato qualche volta. Funziona che uno fa Simone, e comincia a dare ordini agli altri, premettendo sempre “Simone dice…”, ordini che gli altri devono eseguire, tipo “Simone dice… toccatevi l’orecchio destro”, oppure “Simone dice… saltate!”. Chi non esegue il comando, o lo esegue maldestramente, o esegue un comando dato ma senza la premessa, viene eliminato finché non rimane un solo vincitore.… Leggi il resto...

Vuoi scoprire chi sei davvero?

E’ un dato di fatto che noi siamo esseri senzienti composti da un corpo fisico, un intelletto e un centro emotivo, e queste tre componenti devono stare in equilibrio tra loro perché si possa vivere una vita sana e creativa.
Ma è tutto qui?

La medicina ha reso chiare le strutture e le dinamiche del corpo, e la psicologia quelle della mente, ma ancora la scienza ufficiale non si è accinta a scandagliare quello che sta sotto (o sopra, per meglio dire) e che in qualche modo dirige le nostre vite.… Leggi il resto...

Centomila anni e non sentirli

Una frase che trova accoglienza un po’ dappertutto, sia in ambiti scientifici, religiosi o politici, e che viene considerata un’affermazione ragionevole, è che gli esseri umani siano creati tutti uguali. Lasciando perdere il fatto che poi il mondo umano non solo non consideri di fatto questa affermazione, ma la rinneghi continuamente, che non è di questo che voglio parlare.
Quello che voglio confutare è proprio il concetto di uguaglianza tra gli abitanti di questo pianeta.Leggi il resto...