La coscienza (racconto)

Ho premuto il tasto invio con le ultime istruzioni e mi sono rilassata sulla poltroncina: anche con tutte le risorse di computo di Google ci sarebbero voluti minuti prima che qualcosa potesse accadere. Mi sono immaginata le istruzioni del mio codice diffondersi da una macchina all’altra, muovendosi attraverso i centri dati fino a che migliaia di memorie centrali non avessero macinato miliardi di istruzioni e creato, finalmente, la coscienza.… Leggi il resto...