Il cane e l’elefante

C’erano una volta un elefante e un cane che rimasero incinta nello stesso tempo.
Dopo tre mesi al cane nacquero sei cuccioli, e sei mesi dopo era di nuovo incinta, e dopo ancora tre mesi il cane diede vita a un’altra dozzina di cuccioli, e così via.

Al diciottesimo mese il cane si avvicinò all’elefante e, con scherno, gli domandò: “Sei sicura di essere incinta? Siamo state ingravidate nello stesso tempo. Io ho fatto nascere per ben tre volte un sacco di cuccioli e ormai sono cresciuti e diventati dei bei grossi cani, e tu… tu sei ancora incinta. Che cosa sta capitando? Forse volevi solo ricevere un po’ di gentilezza pretendendo di essere incinta?”

L’elefante si mise a ridere e poi rispose: ” C’è una cosa che devi capire, caro amico cane: quello che sto portando in grembo non è un cucciolo bensì un elefante. Posso solo farne nascere uno ogni due anni. Quando il mio piccolo cammina sul suolo, la terra lo sente. Quando il mio piccolo attraversa la strada, gli esseri umani si fermano e lo guardano con ammirazione. Quello che porto in grembo attira attenzione, quello che porto in grembo è grandioso e potente…”

Non perdete la fede quando vedete che gli altri ricevono risposte alle loro preghiere.
Non siate invidiosi degli altri testimoni. Se non avete ancora ricevuto la vostra benedizione, non disperatevi e dite a voi stessi: “Il mio tempo arriverà, e quando colpirà la superficie della terra, la gente si fermerà a guardare in ammirazione.”

(fonte anonima, traduzione Yel)

 

Lascia un commento :

Pubblicato da

Avatar