Il Male buono

Ammetto di essere affascinata dal Male. Non perché mi piaccia o goda nel farlo o riceverlo; la mia fascinazione nasce dalla sua misteriosa origine. Non ho mai pensato che l’Uomo sia naturalmente malvagio e anzi, la bontà innata dei bambini mostra proprio il contrario, per cui mi son sempre domandata da dove venga e perché esista.

Dalle mie ricerche avevo trovato che il Male avrebbe avuto origine come anomalia primaria, una sorta di funzione casuale prodotta dalle eventualità dell’Universo (accadimenti non programmati causati dalla presenza del libero arbitrio), una funzione che esiste senza uno scopo, non necessariamente negativa, ma con una forte tendenza verso la malvagità, in quanto anomalia non connessa con la Fonte Creatrice.

Le antiche scritture parlano della caduta degli angeli ribelli, per esempio, per spiegare l’origine del Male, che è come dire che alcuni esseri angelici avrebbero deciso di connettersi con questa anomalia per sperimentarla direttamente e, utilizzando il loro libero arbitrio  avrebbero dato origine al Male. La sofferenza quindi esisterebbe per la casualità di questa anomalia cosmica ma non sarebbe mai stata prevista o progettata. Dal momento che non ha uno scopo non serve a nulla, se non ad essere trasformata. Il Male non ci educa, non ci rende più forti né più saggi, è solo una aberrazione che è accaduta ma non sarebbe mai dovuta accadere. Lo scopo più alto della Fonte, a questo punto, sarebbe quello di trasformare l’anomalia in modo che non accada mai più.

Poi qualche giorno fa sono incappata in una intervista che risale al 2008 rilasciata da una fonte anonima (soprannominata “Hidden Hand”, mano nascosta) che mi conforta e chiarisce un poco la questione. Questa Hidden Hand si presenta come uno dei membri di una società segreta legata al gruppo degli Illuminati e dice:

Il nostro Creatore è quello che voi chiamate Lucifero, ovvero il Portatore di Luce, la Stella del Mattino. Il nostro Creatore non è il diavolo, come è stato fittiziamente raffigurato nella vostra bibbia. Lucifero è in realtà una Anima di Gruppo o un Complesso di Memoria Sociale che si è evoluto al livello della sesta dimensione. La sua sembianza in quella dimensione è quella di un sole o una stella luminosa, mentre nella terza dimensione (qui sulla Terra) apparirebbe come un Angelo o un Essere di Luce.

In altre parole sta dicendo che il Male sarebbe un essere altamente evoluto spiritualmente che si è assunto il compito di creare una polarità negativa che darebbe all’umanità l’opportunità di evolversi facendo delle scelte morali migliori. Secondo questa affermazione Lucifero in realtà starebbe svolgendo una forma di servizio spirituale. Hidden Hand passa poi a giustificare i comportamenti malvagi degli Illuminati perché:

Noi (Illuminati) abbiamo bisogno una precentuale di Polarità Negativa molto alta se vogliamo far parte del Raccolto Negativo. Dobbiamo essere centrati in modo estremo sul servizio a noi stessi per essere Raccolti Negativamente. Ecco perché lavoriamo così duramente per essere il più possibile polarizzati negativamente. Dovete comprendere che DOBBIAMO essere negativi. questo è il motivo per cui siamo stati mandati qui e il motivo è sempre stato quello di aiutarvi, agendo come Catalizzatori che forzino il resto dell’umanità a fare delle scelte morali importanti.
Dobbiamo essere i più negativi possibile. Egoismo all’estremo, violenza, guerra, odio, avidità, controllo, schiavitù, genocidio, tortura, degradazione morale, prostituzione, droghe, tutto questo e ancora di più serve esattamente allo scopo.

Quindi lo scopo del Male è buono e il suo obiettivo è quello di risvegliare l’umanità in modo che agisca per fermare che queste cose negative accadano. Mi sembra abbia senso.
Cosa ne pensate?

Con amore,
Yel

 

Lascia un commento :

Pubblicato da

Avatar