Volta la Carta

Ho cominciato in modo consapevole il mio percorso di risveglio spirituale nell’estate del 2011. Dico “in modo consapevole” perché penso che, prima di quella data, comunque, dentro di me si stavano già muovendo energie a livello inconscio, preparando il terreno per i semi che avrei poi piantato.

Ho già raccontato, da qualche parte in questo blog – che ormai raccoglie da anni i miei pensieri e studi – come nell’autunno del 2010, una misteriosa astrologa, conosciuta “casualmente” durante un workshop di permacultura, mi avesse predetto che l’anno successivo avrei cominciato la mia ricerca spirituale.… Leggi il resto...

La vita: istruzioni per l’uso

Ho raccolto in questo post alcune canalizzazioni di Michael sui temi dell’amore per la vita, della sua sacralità e del vivere nel presente. Le ho trovate di una semplicità e verità illuminanti e, contemporaneamente, di una poesia quieta e precisa, e voglio condividerle con voi.

Amare La Vita

Quando riesci ad amare la vita senza la pressione di legami negativi o aspettative, hai trovato l’equilibrio, e non devi far altro che fluire con la corrente.… Leggi il resto...

Il Profumo dell’Essenza

essènza  s. f. [dal lat. essentia, der. di esse «essere». – 1. In filosofia, la realtà propria e immutabile delle cose, intesa soprattutto come forma generale delle singole cose ≈ essere, fondamento, natura, realtà,… (Treccani)

Esistono molti livelli del sé. Il nucleo principale – il punto di origine di ciascuno di noi – è quello che, negli insegnamenti di Michael, viene definito come la scintilla del Tao, che è l‘unità di coscienza rilasciata da Tutto Ciò Che E’.… Leggi il resto...

Trentacinque Passi

Comincio con una citazione colta, che arriva addirittura da Shakespeare, che nel suo “Così è se vi pare” fa pronunciare a Jacques questo discorso:

“Tutto il mondo è un palcoscenico, e gli uomini e le donne son soltanto degli attori, che hanno le loro uscite e le loro entrate. Ed ognuno, nel tempo che gli è dato, recita molte parti, e gli atti son costituiti dalle sue sette età.Leggi il resto...

Michael dice

C’è quel gioco per bambini che si chiama “Simone dice”, che ricordo di aver giocato qualche volta. Funziona che uno fa Simone, e comincia a dare ordini agli altri, premettendo sempre “Simone dice…”, ordini che gli altri devono eseguire, tipo “Simone dice… toccatevi l’orecchio destro”, oppure “Simone dice… saltate!”. Chi non esegue il comando, o lo esegue maldestramente, o esegue un comando dato ma senza la premessa, viene eliminato finché non rimane un solo vincitore.… Leggi il resto...